You are here:
< Back

Avviamo il computer, sempre premendo a ripetizione il tasto F8. Al menù di avvio avanzato, selezioniamo la voce “Ripristina il Computer” se disponibile, e aspettiamo che si avvii la console di ripristino. Qui potremo scegliere di utilizzare lo strumento di Ripristino Configurazione di Sistema.

Se così non dovesse funzionare, procedere alla modifica del registro di windows

Modifica al Registro

Avviamo nuovamente il computer in modalità provvisoria, questa volta scegliendo “Modalità Provvisoria” e non la modalità con il prompt dei comandi. Fatto questo, apriamo il menu Start e nel campo di ricerca (o alla voce Esegui) digitiamo il comando regedit per avviare l’editor del registro di sistema.

Per prima cosa, dobbiamo effettuare un backup del registro: apriamo il menu File e selezioniamo Esporta. Indichiamo un percorso dove salvare il file, diamogli un nome e nella parte bassa della finestra, mettiamo la spunta su “Tutto” per essere sicuri di esportare l’intero registro di sistema e non una singola chiave ed infine esportiamo.

Utilizzando la parte di sinistra della finestra, navighiamo nel seguente percorso HKEY_LOCAL_MACHINE/SOFTWARE/Microsoft/Windows NT/CurrentVersion/ProfileList. Troveremo una serie di cartelle all’interno. Scorriamole una ad una per cercare il nostro account utente a cui non riusciamo ad accedere (aiutiamoci con il percorso indicato alla voce ProfileImagePath presente nella parte destra della schermata.

Trovato il profilo “incriminato”, verifichiamo se esistono due cartelle alla voce ProfileListcon lo stesso nome, di cui una con l’estensione .bak. Nel caso dovesse essere così, rinominiamo la cartella senza estensione, aggiungendo .ba come estensione, ed eliminiamo l’estensione .bak dall’altra cartella. Nel caso ci fosse una sola cartella con estensione .bak invece, eliminiamo l’estensione dal nome.

Selezioniamo ora la cartella senza estensione e nella parte destra della finestra facciamo doppio click sulla voce RefCount e cambiamo il Valore a 0. Confermiamo e chiudiamo l’editor di registro, per poi riavviare il computer. Al riavvio proviamo ad accedere al nostro account.

Il Metodo Drastico – La creazione di un nuovo account

In questo caso, non dovremo eseguire nessuna operazione particolarmente difficile ma, al tempo stesso, non risolveremo il problema, lo andremo solo ad aggirare, creando un nuovo account utente, con tutto ciò che ne consegue.

Per fare questo, dovremo accedere con un altro account di amministratore sul nostro computer. Se abbiamo già un account da utilizzare, possiamo usare quello, altrimenti dovremo attivare l’account nascosto di amministratore sul nostro PC.

Per l’attivazione di questo account nascosto, dovremo avviare il sistema in Modalità Provvisoria con Prompt dei Comandi e, nel prompt, digitare il comando Net user administrator /active:yes e premiamo Invio.

Riavviamo ora il computer normalmente e dovremmo vedere un nuovo account Administrator. Accediamo a questo account e rechiamoci nel Pannello di Controllo, alla voce Account Utente e scegliamo di Creare un Nuovo Account Utente. Diamo un nome a questo nuovo account e diamogli i diritti di amministratore scegliendo la relativa voce.

Disconnettiamoci ed effettuiamo ora il login dall’account appena creato. Apriamo poi l’Esplora Risorse e rechiamoci alla cartella C:\Utenti. A seconda della versione di Windows utilizzata, clicchiamo su “Organizza” e poi su “Opzioni Cartella” oppure in alto sulla scheda “Visualizza” e poi sul pulsante “Opzioni”.

Rechiamoci nella scheda Visualizzazione e selezioniamo “Visualizza cartelle, file e unità nascosti” e togliamo la spunta alla voce “Nascondi i file protetti di sistema”. Fatto questo, rechiamoci nella cartella che porta il nome del profilo nel quale non riusciamo ad accedere e selezioniamo tutti i files ad eccezione di Ntuser.dat, Ntuser.dat.log e Ntuser.ini. Copiamo questi files ed incolliamoli nella cartella che porta il nome dell’ utente appena creato e sostituiamo tutto.

Adesso possiamo disconnetterci e riconnetterci in questo nuovo profilo e dovremmo trovare tutti i nostri dati al loro posto. Se volete, dal Pannello di Controllo potete eliminare il vecchio account utente e/o rinominare quello attuale e godervi nuovamente il vostro caro computer.